Il prestito personale

prestiti-personalI prestiti personali sono, come si capisce dal nome stesso, finanziamenti concessi alla persona fisica, sia essa lavoratore autonomo, lavoratore dipendente (pubblico o privato, a tempo determinato o indeterminato) o pensionato. Il concetto di “personale” è utile per differenziare i prestiti concessi ad aziende, che si chiamano, appunto, “aziendali”.

Perché chiedere prestiti personali? La motivazione per cui si fa domanda di un finanziamento è chiara: per poter comprare qualche cosa (bene o servizio che sia) e pagare comodamente a rate.

Che tipo di acquisti si possono fare con un finanziamento di questo genere? Praticamente tutti gli acquisti di beni e oggetti possono essere oggetto di un prestito. Sovente i prestiti sono chiesti per acquistare un’auto, sia nuova che usata, una moto, un camper, per fare vacanza, per la cura della persona (si parla in questo caso di prestiti benessere, specifici ad esempio per chi vuole fare delle cure termali o chi ha intenzione di fare un’operazione di chirurgia estetica), per la scuola o l’università, per un master, e tanto altro.

Come si può vedere, le finalità del prestito sono numerose. In linea generale, inoltre, possiamo dividere i prestiti personali in “finalizzati” e “non finalizzati”. I primi sono concessi per acquistare un oggetto o un servizio specifico, come ad esempio un computer, e sono richiedibili direttamente presso il negozio, mentre i secondi sono concessi senza una finalità specifica e si possono richiedere direttamente presso la sede di una società finanziaria, di una banca, o su internet (si parla dei cosidetti prestiti online).