Prestiti cambializzati

cambialeI prestiti cambializzati sono soluzioni di finanziamento, come si può intuire dal nome, richiedibili con l’accensione di cambiali, che sono dei titoli esecutivi che, in caso di inadempienza da parte del debitore principale di un prestito, vengano messi in pagamento da parte della banca o della società finanziaria al fine di recuperare la somma concessa in prestito e non rimborsata.

Chi può richiedere i prestiti cambializzati? Di solito questi finanziamenti vengono richiesti da chi non ha altre alternative di prestito se non quella di firmare delle cambiali. Spesso i richiedenti sono infatti degli autonomi che sono stati segnalati come cattivi pagatori.

Che caratteristiche hanno questi finanziamenti? Oltre che il già citato aspetto della presenza di cambiali, i prestiti cambializzati hanno la particolarità di avere un tasso di interesse solitamente maggiore rispetto ai classici prestiti personali. Per questo motivo il consiglio migliore che possiamo darvi se state pensando di sottoscrivere dei finanziamenti di questo genere è quello di fare bene i conti prima, facendovi dare un prospetto di ammortamento da parte della banca stessa, con il quale poter valutare con attenzione ricavi e costi di questa soluzione.

La scelta, alla fine, è tra chiedere un finanziamento subito, con cambiali (dunque ad un costo per interesse più elevato) oppure attendere la cancellazione dal registro dei cattivi pagatori (che ha delle scadenze ben precise stabilite per legge) e poi fare domanda per un classico prestito personale, che invece ha condizioni economiche sicuramente più vantaggiose. La scelta finale dipende sempre da voi, ma va valutata con attenzione.